Il lavoro del cane da conduzione

0

Due Pastori australiani, due Border Collie e Rosetta, una giovanissima allieva di soli 3 mesi, incrocio fra un belga Groenendaele e un Border Collie. Alfredo Contarino gira con un gregge di mille pecore bergamasche facendo transumanza nella Pianura Padana. <>.

Per affiancare un tipo come Alfredo e le sue pecore, non si deve pescare a caso fra i cani inseriti come cani da gregge nel registro delle razze, quelli che passano dal divano alle passerelle, trascinati da proprietari più vanitosi di una mamma che iscrive la figlia a un concorso di bellezza. Gli ausiliari del pastore devono essere robusti, veloci e resistenti perché hanno un compito duro, si lavora all’aperto, in qualsiasi condizione climatica: neve, sole, pioggia o vento.

Quelli come Alfredo non hanno nulla a che vedere con chi pratica sheepdog, i pastori della domenica.Non hanno mai letto un manuale di addestramento, non hanno mai seguito stage, non si sono mai affidati al gurù di turno, presunto esperto di addestramento dei cani da gregge. Non sono esperti di psicologia canina, di condizionamento classico e operante. Eppure i loro cani sono bravissimi, sempre pronti, veloci come le schegge.

<>.

Commenti