Primo Trofeo Valli Bergamasche

0
174

Si è svolto nei giorni 13, 14 e 15 dicembre 2019 il primo Trofeo Valli Bergamasche per cani da soccorso organizzato da Hight Dog ASD e dal Nucleo Cinofilo ANA “Argo” con il supporto di Thekill (sito specializzato nella vendita di prodotti per il cane e l’addestramento, che ha gentilmente offerto i pacchi gara a tutti i partecipanti) e Skyrecordroni.

Non sono poche le unità cinofile che si sono sfidate a livello agonistico: 60 gli iscritti, provenienti da tutta Italia, che si sono confrontati sui diversi campi.

La ricerca sportiva
Ma come funziona una gara di ricerca sportiva? Le categorie sono tre, in ordine di difficoltà, V, A e B in cui ciò che cambia sono essenzialmente la difficoltà della ricerca (per dimensione dell’area, tempo a disposizione e numero di dispersi) e la difficoltà della parte di obbedienza e destrezza (comandi, ostacoli ed esercizi che accompagnano la ricerca per tutte e tre le categorie). Ogni classe, poi, è divisa nelle due specialità principali: la superficie (ricerca nel “bosco”) e le macerie (dove si simulano crolli e/o terremoti).

I numerosi binomi si sono spostati tra le valli bergamasche (Onore e Clusone) per la ricerca in superficie e Pisogne (campo del Soccorso Sebino) per la ricerca in macerie; comune il campo HD di Cologno al Serio per la parte di obbedienza.

Tre i giudici, di livello internazionale, che sono stati chiamati per valutare i concorrenti: Giovanni Martinelli (IT), Stefano Vergari (IT) e Marko Brucan (SLO). Venticinque le persone che in ogni giornata hanno aiutato (figuranti, direttori di campo, traduttori, segreteria, supporto tecnico etc). Molteplici le razze canine: meticci, labrador, golden, malinois, border collie e pastori tedeschi.

Alla fine però sono stati solo tre a salire sul podio per ogni categoria di ogni specialità (punteggio totale dato dal punteggio di ricerca e dal punteggio di obbedienza).

Le classi in gara
CLASSE V

Superficie: 3° posto per Monica Bartesaghi con Vampire Twiggy d’Incino dei Ghermanti, 2° posto per Chiara Meccoli ed Ermione leonessa d’Italia, 1° posto per Massimo Lorenzini e ATeam the ShieldGas.
Macerie: 3° posto per Lara Dossi e Veli Vir Berenike, 2° posto per Francesco Cerri ed Elettra, 1° posto per Elisabetta Buelli e Thaila.

CLASSE A
Superficie: 3° posto per Stefano Vendrami e B’ Dinka, 2° posto per Urbano Criola e Syria, 1° posto per Giulia Putelli e VelvetGun MySeroronin Nina.
Macerie: 3° posto per Marco Tosatti e India, 2° posto per Tiziana Carozza e Mya, 1° posto per Francesco Cerri ed Elettra.

CLASSE B
Superficie: 3° posto per Erika Bonzanni ed EvaRose, 2° posto per Mirko Rizzardini e VelvetGun Jolly Roger, 1° posto Gabriele Castaman e Avici Flash.
Macerie: 3° posto per Matteo Baistrocchi e Cuda’s Margo, 2° posto per Mirko Musitelli con Minerva Ayla McGranitt, 1° posto per Franco Daldura e Kim Ballacoilupi.

Questi sono solo alcuni dei numeri della prima edizione.
Gli altri numeri sono quelli che non si scrivono: sono le sveglie all’alba, i thermos di the caldo per i figuranti che si nascondono al freddo; sono quelli dei km fatti per preparare un cane, sono i membri di una squadra sempre pronti a supportare (e sopportare) i compagni che gareggiano; sono i numeri dei fine settimana passati sotto alla pioggia e non sul divano; il numero infinito di palline, manicotti e biscotti, e si potrebbe andare avanti ma, per capire davvero, ci vediamo alla seconda edizione!

Giulia Putelli

 

 

Commenti