È colombiano il cane antidroga più famoso al mondo e ha una taglia sulla sua testa

0
41
Una femmina di pastore tedesco è il naso più famoso al mondo al servizio delle forze dell'ordine contro i narcotrafficanti.

Sombra non si lascia confondere dallo scorrere delle valige sui nastri trasportatori.
Con una precisione chirurgica, balza vicino alla valigia da controllare e intrufola il suo naso nel bagaglio. Bastano pochi secondi, ed è chiaro: tutto chiaro. A volte non c’è cocaina nella valigia. Ma Sombra deve rimanere vigile perché la prossima ispezione potrebbe essere quella giusta.

Il suo supernaso
fra i bagagli dei passeggeri

Sombra continua a camminare lungo le file di bagagli in attesa di essere caricati sull’aereo. “Ha colpito di nuovo ieri”, dice il colonnello Wilson Ramirez, 41 anni. Brava Sombra. Ha scovato droga nel bagaglio di una ragazza madre con una bambina di 5 anni al seguito, aggiunge il comandante della “Antinarcóticos”, l’investigatore della droga all’aeroporto di Bogotá. “Sfortunatamente, ci sono ancora molte persone, per lo più con problemi personali ed economici, che sono specificamente reclutati dai narcos. Stanno reclutando i più bisognosi che quindi si prestano più facilmente a questo gioco”. Il “super naso” però ha sventato il piano anche stavolta.
 
Sombra, in spagnolo “ombra”, è una femmina di pastore tedesco nero focato, ed è un cane decisamente equilibrato. Si lascia accarezzare da tutti, ma rimane sempre vigile e non perde mai di vista la situazione. Solo quando, nel trambusto delle attività aeroportuali nella capitale della Colombia, sarà sostituita da un altro cane, si potrà concedere qualche licenza comportamentale. Altrimenti, resterà concentrata sul suo conduttore, ascolterà i comandi e non cederà alle distrazioni dei suoi simili e degli umani.

Una taglia di 55.000 euro
per annientare il suo fiuto

Sombra è balzata agli onori della cronaca mondiale dopo la sua mirabolante scoperta di 3 tonnellate di cocaina nascoste in un container in viaggio verso il Belgio: almeno dieci troupe televisive hanno realizzato dei servizi sul naso più famoso dell’antidroga colombiana. Ma oltre a questo, il cane ha trovato spesso grandi quantità di cocaina nei container e nei camion in transito, e con il suo aiuto la polizia è stata in grado di arrestare circa 250 sospetti.

Essendo la Colombia il più grande produttore di cocaina del mondo, per quanto cinico possa sembrare, la droga pervade la vita produttiva di agricoltori, narcos, industriali e anche politici. I narcos controllano il business della droga e chiunque cerchi di intralciare i loro traffici è per loro un nemico da eliminare. Sombra è quindi diventata uno dei più grandi problemi dei narcos. Ecco perché “Il Clan del Golfo”, uno dei cartelli più brutali, ha chiesto la sua testa. Ha messo su di lei una taglia di circa 55.000 euro per chi riesce ad ucciderla, con tanto di volantini distribuiti per le strade sui quali troneggia la sua foto accanto alla cifra messa offerta per la sua eliminazione. Come in un film.

Due agenti di scorta
per salvarle la vita

La polizia ha prontamente reagito trasferendo il cane da Medellin all’aeroporto di Bogotà “El Dorado” dove può condurre una vita relativamente tranquilla e muoversi liberamente. Ma ormai Sombra è diventata una star e molti viaggiatori cercano di farsi dei selfie con lei. Ovviamente la cagna non è mai sola: al suo fianco ci sono sempre almeno due agenti di polizia, perché è stata “rafforzata” la sua scorta (di solito un cane antidroga ha un solo accompagnatore). “Sombra ha ora sei anni e mezzo”, dice il colonnello Ramírez. “A otto anni i cani di solito vanno in pensione.” Il veterinario li esamina regolarmente “e ogni anno decide se può continuare il suo prezioso lavoro”.

Il Colonnello non sa dire se questa notorietà sia un bene o un male, ma sicuramente la presenza di Sombra è un male per i narcos perché fra Medellin e Bogotà Sombra ha contribuito ad effettuare più di 250 sequestri di droga. Per i narcos sono milioni di dollari di danni, il che spiega la rabbia delle bande criminali e perché, alla fine, hanno deciso di mettere una taglia sulla sua testa. I Narcos sono particolarmente agguerriti verso Sombra perchè, diversamente dagli umani, i cani non sono corruttibili. Ecco perchè Sombra è “Il Terrore dei Narcos”, ancor più degli umani.

Rimarrà in servizio almeno un altro anno e mezzo, prima del meritato riposo di uno dei più formidabili servitori dello stato colombiano: una femmina di pastore tedesco nero focata, dolce coi bambini ma inflessibile e incorruttibile con i Narcos.
Un vero operatore a quattro zampe di cui tutti possiamo andare fieri.

 

Commenti