Game Tactical Dog, che cos’è

0
Dal matrimonio fra Utilità e Difesa e Soft Air, nasce una nuova specialità cinofila: la Game Tactical Dog (GTD). Debutterà il prossimo anno ed è il risultato dell’ambizioso progetto maturato in seno alla Cinowork, disciplina cinofila della Fidasc ConiSoft Air è uno sport già praticato all’interno del Coni, simula vere e proprie azioni militari, che vanno dalla ricerca del nemico alla sua cattura, le armi che adotta sono la fedele riproduzione di quelle vere, ma funzionano ad aria compressa e sparano pallini di plastica, di alluminio o pallottole di grano. L’idea di Cinowork è stata quella di inserire il cane in questa simulazione bellica.

L’atleta dovrà colpire dei bersagli e nello stesso tempo controllare il cane che, mentre lo segue, compie una serie di esercizi di obbedienza. Fido viene poi condotto lungo un percorso ad ostacoli la cui sequenza varia in base alle indicazioni del giudice, poi segue una pista olfattiva alla ricerca di una valigetta che contiene un oggetto e che può essere nascosta su un albero o tenuta in mano da una persona. Trovata la valigetta, la deve difendere da un malfattore che gliela ruba e scappa con il prezioso bottino.

La serie di prove si può effettuare anche in coppia, cioè due cani e due conduttori, ciascuno dei quali si esibirà nella prova che asseconda meglio le attitudini dell’amico a quattro zampe. Così in una gara, un Jack Russel o un meticcio possono gareggiare in coppia con un Pastore belga Malinois, entrambi si cimenteranno nella fase di obbedienza, ma mentre il primo si specializzerà nella ricerca, il secondo passerà alla fase di difesa, che in questa disciplina prende i nome di “reattività”. È già stato stilato il regolamento definitivo che trovate qui in fondo alla pagina in lingua italiana e in formato pdf.

A dispetto dell’apparenza bellicosa, questa attività non ha nulla di violento. Tra fucili giocattolo e quadrupedi che ti zampettano al fianco, questo sport fa tornare bambini, rivivere il gioco alla guerra o quello a Guardie e ladri, in un’avventura coinvolgente dove nessuno moriva e tutti vincevano. 

Nell’allegato in basso, il regolamento della gara.

La riproduzione di questo articolo è consentita solo se viene citata la fonte.

Commenti